MICRO:BIT, l’elettronica non è stata mai cosi semplice!

Condividi questo articolo :

Allora, partiamo dal presupposto che l’argomento al quale ci riferiamo non è nuovo, anzi stiamo per trattare un prodotto della BBC risalente al 2015.

Micro:bit, una piccola scheda programmabile che ha delle caratteristiche stupende, il quale utilizzo è indirizzato ad un pubblico giovanissimo (non necessariamente) e con principi legati all’ambito educativo. Circa un anno fa pubblicammo un video su Micro:bit il quale è rimasto arenato nel nostro canale, senza continuare con una serie di video per vari motivi legati principalmente alla nostra cattiva gestione delle uscite editoriali 🤣🤣

Questo è un nuovo inizio, poiché dopo aver studiato un nuovo format per portare questo tipo di prodotto sul canale, ci accingiamo ad introdurvelo nel modo più semplice possibile con questo articolo e successivamente ad approfondirlo con nuovi video che usciranno da qui a breve!

Quindi ecco qui Micro:bit, una simpatica scheda con a bordo un termometro, una bussola, un accelerometro, alcuni sensori di luminosità nella matrice led grazie a dei fotodiodi e addirittura un controller bluetooth. Su un lato della scheda troviamo la porta micro usb per collegarlo e programmarlo da pc, un pulsantino di reset e un connettore per le batterie che troviamo incluse nello starter kit con un comodo porta batterie. Sul lato opposto, invece, la scheda presenta due pulsantini programmabili denominati A e B e al centro una matrice 5×5 con led SMD rossi.

Una serie di contatti dorati, presenti in entrambi i lati della scheda, rendono semplice l’accesso e il collegamento ai pin che possono essere programmati a nostro piacimento e alcuni di loro presentano la caratteristica di essere sensibili al tocco.

Le dimensioni della scheda sono di circa 5,2cm x 4,3cm, abbastanza ridotte rispetto ad una scheda Arduino ma con la sfortuna di non avere connettori headers per l’inserimento di cavetti dupont.

Come per Arduino, in commercio, esistono delle espansioni in grado di aumentare le funzionalità di Micro:bit (date un’occhiata qui) e noi nello specifico abbiamo acquistato un pianoforte e un hub che permette di avere i connettori headers per lavorare con cavetti dupont e breadboard.

Una volta che abbiamo capito bene o male di cosa stiamo parlando, possiamo passare alla programmazione! Anche in questo caso il carattere innovativo della scheda non perde tempo a manifestarsi e troviamo un ambiente veramente bellino che risulta al quanto giocattoloso ma allo stesso tempo ci permetterà di programmare la scheda sia con il semplicissimo linguaggio a blocchi, che con JavaScript o Python (quest’ultimo è possibile tramite il Python editor) . Il software è disponibile sia sullo store di Windows 10 o per tutti i browser direttamente utilizzabile da internet.

L’ambiente di sviluppo mostra in anteprima ciò che verrà eseguito dalla scheda e grazie al simulatore incluso nel software sarà possibile provare il comportamento di Micro:bit direttamente dal computer ancor prima di caricare il programma. Le modalità di caricamento del programma sono 2 : Il primo è grazie al pulsante download che caricherà direttamente il programma sulla nostra scheda tramite usb, il secondo metodo è trascinare il file .HEX, esportato dall’ambiente di sviluppo o da Python editor, direttamente all’interno della memoria del nostro Micro:bit che sarà mostrata nelle risorse del computer come se fosse una pendrive! La memoria condivisa dal Micro:bit collegato al nostro computer è di circa 8Mb, questo spazio è utilizzabile anche per salvare dati e file.

Una caratteristica che abbiamo lasciato per ultimo ma non perché è meno importante, è la possibilità di usare il bluetooth e programmare il nostro Micro:bit da smartphone e tablet. Abbiamo provato a creare un semplice programma che mostra una “L” sulla matrice led e dobbiamo dire che l’app funziona veramente bene, tuttavia la procedura di accoppiamento e di collegamento alla scheda non è stata semplicissima o meglio è spiegata sull’applicazione in modo poco chiaro : Per accoppiare Micro:bit al nostro smartphone basta tenere premuti i tasti A e B e successivamente, mantenendoli sempre premuti, riavviare la scheda con il tasto reset, dopodiché la scheda entrerà in modalità bluetooth e sarà possibile procedere al pairing tramite l’app. Per collegare la scheda dobbiamo riabilitare la modalità bluetooth, altrimenti non potremmo caricare il nostro programma dal dispositivo mobile, tuttavia quest’ultimo procedimento non è indicato e abbiamo impiegato vari minuti prima di capire che dovevamo rieseguire il reset nella bluetooth mode.

Una precisazione da fare è che l’app mostra il tasto “Create code” ma se cliccato ci porta ad un link non più attivo, quindi per programmare con il nostro smartphone ci possiamo avvalere del tool online che è utilizzabile anche senza account : https://makecode.microbit.org/ (da pc o dispositivo mobile).

Che dire ? Micro:bit è una delle schede programmabili che ci piace di più in assoluto e che a parer nostro non è solo indirizzata ad un pubblico di giovanissimi, al quale ovviamente offre le sue potenzialità massime per via della sua semplicità d’uso, ma con la grande quantità di componentistiche attive e sensori già presenti sulla scheda, la presenza del bluetooth, l’espansibilità delle funzionalità tramite moduli aggiuntivi è un prodotto che si adatta a qualsiasi situazione e utenza.

Abbiamo realizzato velocemente e in modo abbastanza semplice un sensore di umidità per il terreno, è bello vedere che una scheda cosi piccola ha tantissime funzionalità senza dover per forza appoggiarsi a moduli secondari 😍

Consigliamo Micro:bit a chi si affaccia la prima volta in assoluto al mondo dell’elettronica fai da te e agli insegnanti di vario grado scolastico, poiché si fa capire con un linguaggio semplice ma allo stesso tempo completo e versatile.

A breve usciranno nuovi video su questa schedina, vale la pena iscriversi al nostro canale!

Che te ne pare di questo prodotto ? Scrivicelo nei commenti! ❤️

Valutazione della redazioneCPU e RAMConnettivitàAdatto ai neofitiShield aggiuntiveI2C e I2SNumero I/0
★★★★★
Dispositivo ottimo
CPU 1GHz Single Core, 512MB RamSi, Wi-Fi e BLE 4.1Praticamente un computer, ottimo e adatto per tuttiSiSi40

Condividi questo articolo :

Redazione Filo Connesso

Redazione Filo Connesso

Siamo un gruppo di ragazzi appassionati di Informatica, elettronica e robotica. Abbiamo creato Filo Connesso per offrire materiale educativo e informativo dedicato ai nostri settori di interesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *