Una chiacchiera con Matteo Moras (Mattley.it) : essere un Maker per lavoro!

Condividi questo articolo :

Partiamo dal presupposto che ci riteniamo una piccolissima ma fortunatissima redazione e sopratutto siamo onorati di aver avuto come ospite Matteo Moras che molti di voi conosceranno come Mattley, un vero Maker che si occupa di promuovere contenuti informativi tramite il suo canale YouTube attinenti al fai da te e all’artigianato digitale. Abbiamo posto a Matteo alcune domande e abbiamo deciso di pubblicare l’intervista fatta in studio in formato testuale, ma sarà disponibile nei prossimi giorni anche la puntata video sul nostro Canale:

1. Matteo, ci spieghi in breve in cosa consiste il tuo lavoro ?

Matteo : Di cose ne faccio tante, ma principalmente creo contenuti video e articoli sul mio blog dedicati all’artigianato digitale e in alcuni casi quando i progetti sono più semplici tratto solamente di fai da te, aggiungendo che in determinate situazioni la realizzazione di alcuni progetti è più semplice farla a mano che con l’ausilio di attrezzature digitali.

2. Il tuo lavoro è nato da una passione o da un’esigenza lavorativa ?

Matteo : Il mio lavoro è nato da una passione ma non con la presunzione di diventare un lavoro. Sono stato un Ex Falegname, lavoravo nella falegnameria di mio padre e essendo una falegnameria industriale ero a stretto contatto con macchine CNC. La prima CNC acquistata da mio padre nel 94 è stata la prima macchina che ho utilizzato e da li ho iniziato a imparare a programmare queste attrezzature e mi ricordo che i software che gestivano tali macchinari non erano minimamente paragonabili a quelli attuali. Ho iniziato a lavorare su internet inizialmente gestendo dei blog che però ho lasciato perdere poiché non trattavano le mie passioni e ho venduto tutti i siti che gestivo e ho aperto Mattley.it per buttarci dentro tutto quello che mi piaceva, tra cui la cucina, viaggi e fai da te. Con gli articoli di fai da te aggiunsi anche un video per dare più importanza all’articolo e essendo che l’editing video e fare riprese mi piaceva mi è stato di aiuto per iniziare, soprattutto vedendo che il video ebbe più successo degli articoli.

3. Il tuo percorso di studi era incentrato sul tuo lavoro attuale ?

Matteo : No, alcuni mie colleghi hanno frequentato la scuola del legno ed io li ho invidiati parecchio perché nonostante sapessi lavorare il legno, loro avevano sempre quella chicca in più. Io ho studiato nel ramo elettronico in un istituto professionale.

4. Secondo te YouTube è un lavoro ?

Matteo : A parer mio è uno strumento, per alcuni è sicuramente un lavoro anche se non è la parola corretta. Per esempio per le aziende è uno strumento pubblicitario per potersi pubblicizzare e ad ogni modo è uno strumento per incanalare le proprie passioni, pensieri e anche competenze. Conosco diversi professionisti che condividono le loro competenze sul loro canale YouTube e successivamente tramite quest’ultimo acquisiscono clienti con i quali nascono collaborazioni che non necessariamente finiscono in un video.

5. Ma secondo te le nuove tecnologie per la fabbricazione digitale aiutano l’artigiano ?

Matteo : Io sono dell’idea che queste attrezzature supportano l’artigiano. Pensiamo ad un artigiano di 60 anni fa con il trapano a manovella, successivamente arriva una seconda persona con un trapano elettrico e fa il foro prima di quello a manovella, vuoi non usarlo il trapano elettrico ? A che pro ? Le strade che portano alla realizzazione di un progetto sono 1000, io posso realizzare un qualcosa in un modo, tu in un altro, ma alla fine dei conti il risultato è il medesimo, aggiungendo che alcune lavorazioni non possono essere fatte a mano.

6. Hai materiali preferiti su cui lavorare ?

Matteo : Amo lavorare un po tutti i materiali ma mi trovo a mio agio lavorare i materiali che conosco di più e essendo cresciuto dentro una falegnameria, senza ombre di dubbio, il legno è uno di questi. Con il ferro per esempio sono un disastro, ma ho imparato molte cose dalla mia community e nei miei video mostro sempre il mio percorso di apprendimento.

7. Conosci Arduino e lo hai usato mai nei tuoi progetti ?

Matteo : Ho usato in progetti basilari Arduino Nano e Arduino UNO.

8. Abbiamo visto che nel tuo laboratorio hai qualche macchinario, ma quale preferisci di più ?

Matteo : Tra tutti i macchinari che ho e tra l’altro è quella che spingo di più, senza ombra di dubbio è la stampa 3d. E’ utile perché può aiutarci a risolvere piccoli problemi, magari se abbiamo bisogno di un gancetto particolare che non si trova in commercio, possiamo disegnarlo e stamparlo dando vita a quella che è una nostra idea. Inoltre, questa tecnologia ha un costo più accessibile rispetto ad altri tipi di macchinari.

9. Quanto è stato difficile per te imparare queste tecnologie?

Matteo : Allora, per quanto riguarda la CNC ci sono cresciuto. Potrei però parlarti del percorso che ho fatto con la stampante 3d, su internet ho trovato molta confusione ma la mia fortuna è stata trovare nella mia community persone competenti che mi hanno potuto aiutare.

10. Parliamo del PodCast “Artigiani Digitali”, perché portare contenuti solo audio avendo un canale YouTube ?

Matteo : Io ascolto PodCast da un po di anni e seguo argomenti che mi interessano mentre faccio altro. Iniziando a mostrare nei miei video sia attrezzature che macchinari costosi, mi accorgevo che anche chi mi seguiva ha iniziato ad attrezzarsi, spendendo a volte tantissimi soldi e ho pensato di aiutare queste persone per ripagarsi queste spese e quindi ho creato il PodCast per promuovere consigli su come pubblicizzare un prodotto, venderlo e cosi via e le persone possono ascoltarlo mentre cucinano, mentre sono in macchina e cosi via, senza dover per forza guardare un video.

11. Hai progetti per il futuro ?

Matteo : Un progetto veramente grande il quale mi sta prendendo tanto tempo è senza ombra di dubbio “Makers Accademy” (disponibile qui) e sto trovando esperti in vari settori per creare dei percorsi formativi che io per esempio non trovo su internet e magari avere a disposizione chi mi insegna a usare Arduino, chi mi insegna la falegnameria e cosi via. Tutto questo per insegnarmi delle cose in modo semplice, veloce e risparmiando risorse. Per adesso il progetto è online ma avrà le basi per offrire workshop fisici.

E bene, l’intervista è finita e siamo stati felicissimi di avere Matteo nel nostro studio. In questo formato testuale alcune affermazioni e alcuni spunti di riflessioni sono stati omessi, iscriviti al canale per non perderti la puntata speciale dedicata a Matteo dove troverai tante chicche, momenti divertenti e argomentazioni interessanti! ❤️

Tu conoscevi Mattley ? Scrivi nei commenti se lo conoscevi e se vuoi aggiungere qualche cosa a questo contenuto!

Condividi questo articolo :

Redazione Filo Connesso

Redazione Filo Connesso

Siamo un gruppo di ragazzi appassionati di Informatica, elettronica e robotica. Abbiamo creato Filo Connesso per offrire materiale educativo e informativo dedicato ai nostri settori di interesse.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *